Dicono di noi...

In oltre 10 anni di didattica, il Master ha formato e sostenuto l’inserimento lavorativo di oltre 150 studentiUn impegno costante, anche da parte degli studenti che non si sono tirati indietro davanti a sfide e percorsi a volte incerti, ripagato con esiti spesso premianti

Ho svolto il mio tirocinio presso ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale)”, scrive Alessandro. “Sono molto soddisfatto dell’esperienza realizzata, ho potuto lavorare con persone molto competenti e collaborare ad un progetto di grande interesse ed in linea con la mia formazione accademica”.

Ho svolto il tirocinio presso un’azienda che elabora cartografie tematiche, racconta Dario. Le competenze acquisita mi hanno dato la possibilità di testare ed utilizzare nuove procedure e strumenti, per migliorare e facilitare i risultati e i flussi di lavoro”.

Diverso è stato il percorso di Stefania: “Ho dovuto sostituire lo stage formativo con un progetto individuale: essendo stata assunta nel frattempo a tempo pieno, le due attività non risultavano compatibili per l'impegno orario. Attualmente sono funzionario regionale con posizione organizzativa, il master mi ha dato ulteriori strumenti nel lavoro che continuo a svolgere nell'ambito della pianificazione paesaggistica
job

In alcuni casi il percorso si è rivelato più difficile del previsto, come racconta Cristiana: “Ho svolto il tirocinio in ANAS S.p.A. Non sono molto soddisfatta di quella esperienza in quanto il lavoro non era molto attinente al Master ma più alla mia preparazione precedente. Aggiungo però che il tirocinio è durato meno del previsto perché ho iniziato a lavorare in un’altra azienda. Il Master – continua - mi è stato molto utile soprattutto per la mia conoscenza del GIS e molto probabilmente ha inciso sull’esito positivo della mia candidatura.

Qualunque sia stato il cammino seguito dagli studenti, non vi è dubbio che la formazione acquisita nel Master, unita alle capacità di ognuno abbia permesso il raggiungimento degli obiettivi professionali: Come scrive Simone, che attualmente ricopre il ruolo di Consulente in ambito GIS presso il JRC di Ispra. Sicuramente il master mi ha aiutato ad acquisire competenze e skill, che col tempo ho continuato a coltivare grazie alle esperienze lavorative, e questo mi ha consentito di ottenere risultati di carriera molto soddisfacenti, pur tuttavia affrontando un periodo iniziale molto difficile”.

E ancora Alessandro ci scrive “Sono un agronomo forestale libero professionista e attualmente ho una borsa di studio con l’Università dell’Insubria. Dopo aver frequentato il master ho potuto partecipare ad alcuni concorsi che richiedevano esperienza e formazione in campo GIS. Il titolo di master e le capacità acquisite, oltre a fare punteggio nel curriculum, mi hanno fornito gli strumenti per svolgere con competenza le mansioni affidatemi in seguito”.

Dopo il completamento del Master ho praticamente avuto ogni lavoro per il quale ho fatto un colloquio” Scrive Andrea, che ha deciso, dopo lunga esperienza lavorativa, di dedicarsi all’insegnamento. E rispetto a questa sua scelta, riportiamo anche una nota che vale la pena di sottolineare: “Essendo la Geografia in Italia insegnata a Lettere, invece che a Scienze MM.FF.NN. a inizio carriera e nelle prime selezioni si tende a pensare che un laureato in Geografia non sappia usare software avanzati, o che non abbia una mentalità di tipo tecnico: un Master in una Facoltà di Ingegneria risolve questi tipi di dubbi presso colui che ti sta valutando”.

Infine, è sempre bello leggere della soddisfazione degli studenti anche sul piano personale. “Il corpo docente sempre disponibile e molto preparato, così come la segreteria che mi ha aiutato anche in periodi successivi allo svolgimento del master”. Sempre Andrea scrive "La Professoressa Ioannilli è tuttora nei miei ricordi più belli e preziosi di quel periodo della mia vita".